Va fatta una distinzione fondamentale tra patrimonio mondiale e biosfera. Il patrimonio mondiale dell’UNESCO è sostenuto dalla Convenzione sul patrimonio mondiale, le riserve di biosfera dal programma UNESCO "L’uomo e la biosfera" (MAB).

Patrimonio mondiale dell’UNESCO

L‘UNESCO si è data il compito di conservare i beni culturali e naturali del mondo che hanno un valore eccezionale e universale. La Convenzione internazionale del 23 novembre 1972 per la protezione dei beni culturali e naturali del mondo, in breve Convenzione sul patrimonio mondiale, è lo strumento internazionale più importante che la comunità mondiale ha deciso di adottare per la protezione del  patrimonio culturale e naturale.

L’elenco dei patrimoni mondiali gestito dall‘UNESCO comprende complessivamente 981 siti in 160 Paesi. 759 di questi sono siti del patrimonio culturale e 193 siti del patrimonio naturale. Altri 29 siti iscritti nell’elenco dei patrimoni mondiali dell’UNESCO sono considerati patrimoni sia culturali sia naturali. Vi è inoltre una serie di siti internazionali del patrimonio mondiale, quale, per esempio, il Monte San Giorgio che costituisce un patrimonio comune di Svizzera e Italia.

Patrimonio culturale

Fanno parte del patrimonio culturale, attualmente iscritto nell’elenco dei patrimoni mondiali, monumenti architettonici, insiemi urbanistici, siti archeologici, monumenti della storia della tecnica, monumenti industriali e importanti monumenti commemorativi della storia dell’uomo.

Patrimonio naturale

Il patrimonio naturale comprende importanti ecosistemi, testimonianze della storia dell’evoluzione, paradisi naturali, riserve protette per animali e piante minacciati di estinzione. 174 siti del patrimonio naturale sono iscritti nell’elenco dell’UNESCO.

Candidatura seriale

Una candidatura seriale è una designazione che comprende due o più aree non connesse tra loro. Un’unica candidatura a patrimonio mondiale può comprendere una serie di oggetti culturali e/o naturali in diverse regioni geografiche che appartengono (i) allo stesso gruppo storico-culturale, (ii) allo stesso tipo di oggetto che è tipico di una zona geografica; oppure (iii) alla stessa formazione geologica o geomorfologica, alla stessa regione biogeografia o allo stesso ecosistema. A questa categoria appartengono tra l’altro i siti „palafitticoli preistorici dell’arco alpino“.

Biosfera dell‘UNESCO

Le biosfere si propongono quali regioni modello per la ricerca e la dimostrazione di come sia possibile impostare e risolvere i problemi riguardanti la protezione e lo sviluppo sostenibile a livello regionale. Il concetto di riserve di biosfera riguarda una delle domande più importanti a cui il mondo deve oggi dare risposta: come possiamo conciliare la protezione della varietà biologica, l’aspirazione ad uno sviluppo economico e sociale e la conservazione dei valori culturali?

Ogni riserva di biosfera deve, in conformità a quanto previsto dalle direttive dell’UNESCO e dai criteri della Svizzera, essere suddivisa, gradualmente in base all’influenza dell’attività umana, in una zona centrale, una zona tampone e una zona di sviluppo e disporre di un piano gestionale della biosfera.

Il programma „L’uomo e la biosfera“ (MAB)

Il programma MAB (Man and the Biosphere) è un programma interdisciplinare di ricerca e di formazione dell’UNESCO. Si mira, utilizzando il bagaglio delle scienze naturali e sociali, a sviluppare una base grazie alla quale sia possibile raggiungere una condizione che concili l’uso ragionevole e la conservazione delle risorse della biosfera, nonché il miglioramento del rapporto globale tra l’uomo e l’ambiente.

Lanciato all'inizio degli anni ’70, il programma MAB propone un’agenda di ricerca interdisciplinare e di sviluppo delle capacità che ha come target le dimensioni ecologiche, sociali ed economiche derivanti dalla perdita delle biodiversità e la riduzione di queste perdite. Il World Network of Biosphere Reserves (Rete mondiale delle riserve di biosfera) annovera attualmente 621 riserve di biosfera in 117 Paesi in tutto il mondo.

 

Potete trovare maggiori informazioni sul patrimonio mondiale e sulla biosfera sul sito Web della Commissione svizzera per l’UNESCO  o direttamente sul sito Web dell’UNESCO.