Grandiosi paesaggi glaciali

Imponenti catene montuose, valli selvagge e l’area glaciale alpina più vasta e compatta delle Alpi. Questo Patrimonio mondiale appartiene ai paesaggi di alta montagna tra i più spettacolari al mondo, rappresentano il cuore delle Alpi con l'Eiger, il Mönch, la Jungfrau e il grande ghiacciaio dell'Aletsch su 824 km2. Questa regione unisce svariati habitat e ambienti naturali, dal ghiacciaio alle steppe, e testimonia gli effetti dei cambiamenti climatici in corso. Non a caso ha avuto un ruolo di primo piano nell’arte, nella letteratura, nell’alpinismo e nel turismo montano d’Europa. Pochi altri luoghi al mondo possono vantare una ricchezza simile in termini di contrasti e tesori naturali. Patrimonio naturale dal 2001 (2007 estensione).



Storia

La storia del sito abbraccia un periodo di 500 milioni di anni, caratterizzato da una lenta ma incessante evoluzione geologica e morfologica. Le Alpi crescono tuttora da 0,5 a 0,7 millimetri l’anno, ossia più di quanto si consumano per effetto dell’erosione, perché la placca tettonica africana avanza di circa 5 centimetri l’anno, spingendo contro la placca euroasiatica più stabile. La collisione di queste due placche avvenuta tra 20 e 40 milioni di anni fa, porto alla formazione delle Alpi. I processi di sovrapposizione, scorrimento e sollevamento degli strati geologici generarono formazioni complesse. Normalmente, gli strati più antichi sono sotto quelli più recenti ma, in alcuni punti, questa cronologia è stata sconvolta. Ad esempio, le vette del Mönch e della Jungfrau sono formate da rocce cristalline molto più antiche che le rocce calcaree sulle quali si appoggiano, mentre la vetta dell’Eiger è formata quasi esclusivamente da roccia calcarea. La complessità di queste formazioni dimostra che, da un punto di vista geologico, le Alpi, nella forma che conosciamo oggi, sono tra le catene montuose più giovani, con solo 2 milioni di anni. Il paesaggio della regione Jungfrau-Aletsch è caratterizzato al nord da ripide pareti rocciose, come la celebre parete nord dell’Eiger, alta ben 1'800 metri, e da valli profonde e scoscese. A sud, verso la valle del rodano, le pendenze sono invece più dolci.

Lo sapevi?

• Se si sciogliesse il grande ghiacciaio dell’Aletsch, per 3,5 anni si potrebbe dare un litro d’acqua al giorno a ogni singolo abitante della Terra.

• La stazione ferroviaria della Jungfraujoch, a 3454 m.s.l.m, è la più alta d’Europa e si trova nel cuore del sito riconosciuto Patrimonio mondiale dell’umanità.

• Al momento, 280 km2 di questo Patrimonio mondiale sono coperti dai ghiacci. Presupponendo che le temperature aumentino di 3-5 °C, nel 2100 la quota di superficie coperta dai ghiacci sarà pari al 20% di quella attuale.

  • Mappa

    auf Karte zeigen